Mosajco

Visita gli scavi di Pompei | Il Santuario di Pompei

Grand Hotel Due Golfi

Pompei

Scavi di Pompei

Gli Scavi di Pompei

Pompei è nota in tutto il mondo per la tragedia che l' ha colpita nel 79 d.C., quando la ricca città romana fu sepolta dall'eruzione del Vesuvio, insieme a Stabiae, Oplontis ed Ercolano.
Della città quasi si perse la memoria, al punto che, quando alla fine del XVI secolo l'architetto Domenico Fontana, nel costruire un canale di derivazione del Sarno, scoprì alcune epigrafi e persino edifici con le pareti affrescate, non vi riconobbe i resti dell'antica Pompei.

I primi veri scavi nell'area di Pompei ebbero inizio nel 1748 per volontà del re Carlo di Borbone, anche se furono piuttosto irregolari e non seguirono alcun metodo scientifico.
Oggi Pompei ci appare in quasi tutta la sua estensione e ci riporta al giorno in cui il destino fermò il corso della sua storia. Le scritte elettorali sui muri, le suppellettili domestiche, le botteghe, tutto sembra ancora vivo: la tragedia di Pompei non ha distrutto la città, vi ha solo fermato il tempo per restituircela con l'aspetto che essa aveva in quel preciso giorno del 79.

Gli scavi di Pompei, con quelli di Ercolano ed Oplontis, sono riportati nella lista dei patrimoni dell'umanità dell'UNESCO.

Per maggiori info visita il sito www.pompeiisites.org

Pompei ultimo giorno
Villa dei Misteri a Pompei

Come raggiungere gli Scavi di Pompei dall'hotel

In treno
Ingresso Porta Marina:
Circumvesuviana Sorrento-Napoli (fermata Pompei Villa dei Misteri)

In auto
Autostrada A3 Napoli-Salerno (uscita Pompei)

Il Santuario di Pompei

La storia del Santuario è legata a quella del Beato Bartolo Longo, suo fondatore e della contessa Marianna de Fusco (moglie del conte Albenzio de Fusco), con la quale condivise una vita al servizio dei più bisognosi. Il Santuario è stato eretto con le offerte spontanee dei fedeli di ogni parte del mondo. La sua costruzione ebbe inizio l’8 maggio 1876, con la raccolta dell’offerta di “un soldo al mese”.

Il Santuario di Pompei è oggi meta di pellegrinaggi religiosi, ma anche di molti turisti affascinati dalla sua maestosità. Ogni anno oltre quattro milioni di persone si recano in visita al Santuario che risulta pertanto tra i più visitati d'Italia. In particolare, l'8 maggio e la prima domenica di ottobre, decine di migliaia di pellegrini affollano la città di Pompei, per assistere alla pratica devozionale della Supplica alla Madonna di Pompei (l'ora del Mondo) scritta dal Beato Bartolo Longo che viene trasmessa tramite la televisione e la radio in tutto il Mondo.

Per maggiori info visitare il sito www.santuario.it

Il Santuario di Pompei
Interno del Santuario

Ospiti camera #2
Ospiti camera #3
Ospiti camera #4
Escursioni
Capri

Nel Golfo di Napoli si trova una delle perle del Mediterraneo: l'isola di C... continua

Costiera Amalfitana (Positano, Amalfi, Ravello)

Montagne che cadono a picco in un mare cristallino, cultura e folklore, tra... continua

Sorrento

Sorrento è la terra dei colori: colori brillanti e sfumati secondo i... continua

Napoli

Il fuoco del vulcano, l’azzurro del mare, il giallo della terra e del... continua

Iscriviti per essere sempre aggiornato sulle nostre offerte!

Clicca qui per iscriverti
Galleria Fotografica
Sala Rubino
Sala Rubino

Continua »
Free Wi-Fi
Ti e' piaciuto soggiornare da noi? Allora, aiutaci ad essere il migliore Hotel a/in Massa Lubrense! Raccomandaci!

Skype Me™! Distributori Mosajco Grand Hotel Due Golfi Via Nastro Azzurro, 1 - Sant' Agata - 80064 [NA] - Italia - P.IVA 0124 144 12 19
Tel.: +39 081 878 00 04 - Fax: +39 081 808 04 41 - E-mail: info@grandhotelduegolfi.com

Powered by Mosajco CMS